Versione stampabile

Linfonodo sentinella

melanoma

Da IMI – SIAPEC IAP/GISD

Raccomandazioni per l’esame del linfonodo sentinella nel melanoma

La biopsia del linfonodo sentinella (SLN) costituisce oggi una procedura standard nel trattamento del melanoma cutaneo localizzato, permettendo una accurata stadiazione e una più precisa valutazione prognostica.
Un esame istopatologico approfondito del SLN ha un ruolo fondamentale per l’accuratezza della metodica. Attualmente tuttavia, non esiste consenso sul protocollo patologico ottimale da utilizzare e vengono impiegate procedure diverse che vanno dall’allestimento di poche sezioni all’esame in toto del SLN.
La mancata standardizzazione della metodica si riflette sulle diverse percentuali di positività del SLN riportate in letteratura e rende i risultati dei diversi studi tra loro non comparabili.
Tenuto conto, inoltre, della recente revisione del sistema di stadiazione del melanoma cutaneo AJCC 20091,2, nel quale un SLN viene definito positivo in presenza di isolate cellule tumorali (ITC) evidenziate anche solo con colorazioni immunoistochimiche per gli anticorpi anti-antigeni melanoma associati, particolarmente sentita è l’esigenza di pervenire sul territorio nazionale ad un protocollo di minima, che tenga conto sia delle diverse realtà operative che della necessità di bilanciare l’accuratezza della metodica con le risorse dei differenti laboratori.

Documenti allegati

Data pubblicazione: 2013-06-27